Winnie The Pooh, considerato un maschio, sarebbe in realtà una femmina. Lo rivela il nuovo libro "Finding Winnie: The True Story of the World’s Most Famous Bear", di Lindsay Mattick, che ricostruisce la verità dietro la storia scritta da A.A. Milne. Mattick narra del suo bisnonno, Harry Colebourn, veterinario dei cavalli da battaglia durante la Prima Guerra Mondiale. Un giorno, salendo sul treno, vide una piccola orsa legata a un palo. Impietosito, decise di prenderla con sé e di chiamarla Winnie, in omaggio al suo paese natale Winnipeg, in Canada. Quando Coleburn dovette partire per la Francia, donò la sua orsa allo zoo di Londra. E’ proprio lì che un bambino, Christopher Robin, se ne innamorò a tal punto che cambiò nome al suo orsetto di pezza, che divenne Winnie. Il papà di Christopher era proprio lo scrittore A.A. Milne, che trasse spunto dalla vicenda per scrivere le avventure di Winnie the Pooh. Che il famoso orso sia in realtà una femmina è cosa nota in alcuni paesi, a partire dal Canada, ma in Italia quasi nessuno ne conosce la vera storia. "C'è chi non sa che il personaggio di Winnie the Pooh è ispirato ad un animale realmente esistito” ha dichiarato l’autrice, “Spero che le persone che lo amano capiscano che la storia che si nasconde dietro di lei è come quella di fantasia: meravigliosa".

Non ci sono commenti.

Sii il primo a lasciare un commento.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.